Nuovo modello di Difesa: sciolto il reggimento Belluno

    0
    19

    Il 16º reggimento Belluno chiude. La cerimonia di scioglimento si é svolta lo scorso 30 novembre nella caserma Salsa di Belluno alla presenza del comandante delle Truppe alpine ten. gen. Bruno Iob e del vicecomandante brig. gen. Carlo Frigo. Presente il Labaro della nostra associazione, tanti vessilli sezionali, i labari di numerose associazioni combattentistiche e d’arma e il gonfalone del Comune di Belluno.
    La chiusura del 16º, l’ultima unità addestrativa di leva rimasta, avviene a breve distanza dallo scioglimento dell’Edolo e rientra nel progetto di aggiornamento dei reparti alpini dopo la soppressione del servizio.

    Il reggimento si costituì il 19 settembre 1991 sulla base del glorioso battaglione alpini ‘Belluno , formatosi il 1º ottobre 1910 in seno al 7º reggimento alpini.
    Il battaglione prese parte ai due conflitti mondiali, fu sciolto nel settembre 1943 e fu ricostituito nello stesso mese del 1953. Il 12 novembre 1975 divenne battaglione addestramento reclute, funzione che ha mantenuto fino ad oggi.
    La bandiera di guerra che sarà ospitata nel Museo Sacrario delle bandiere nel Vittoriano a Roma è decorata con 1 medaglia di Cavaliere dell’Ordine Militare d’Italia, 1 medaglia d’Argento al Valor Militare e 1 medaglia d’Oro al Valor Civile.









    Foto Comando Truppe alpine