MASSA CARRARA–ALPI APUANE – Tra storia e alpinità

    0
    72

    Al museo di San Giovanni in Fivizzano si è tenuta, in collaborazione con il comune di Fivizzano, la presentazione del libro “Soldati apuani e lunigianesi sul Don” a cura dell’autore Andrea Draghi, iscritto al Gruppo di Filattiera. Di fronte ad un numeroso pubblico sono intervenuti il sindaco di Fivizzano Gianluigi Giannetti, la sindaca di Filattiera Annalisa Folloni, il presidente sezionale Domenico Mori, e il gen. C.A. Armando Novelli. Il sindaco Giannetti ha sottolineato l’importanza di questa pubblicazione che rende il doveroso omaggio al sacrificio dei nostri Caduti.

    Introdotto da Pier Giorgio Belloni ha preso la parola il generale Novelli, che ha illustrato in maniera impeccabile le fasi della ritirata che ha visto protagonisti i nostri soldati in terra di Russia, tra atti di eroismo e indicibili sofferenze nel gelo della steppa. La cerimonia è proseguita con gli interventi dell’autore Andrea Draghi, capogruppo di Filattiera, del presidente Mori, che ha ricordato i 537 alpini della provincia inquadrati nella gloriosa divisione Cuneense e Caduti in terra di Russia, tra i quali 89 del comune di Fivizzano.

    Il giorno dopo, con una apposita cerimonia al termine della funzione religiosa è stata donata alla chiesa dei Santi Jacopo e Antonio e posizionata in un altare sul lato destro, una scultura in legno di olivo contenente una ampolla con la reliquia del beato don Carlo Gnocchi (nella foto). La scultura è stata realizzata dall’alpino Francesco Tesconi e rappresenta in maniera stilizzata l’universo sormontato dalle montagne e cappello alpino.