LA SPEZIA – A cent’anni dalla Grande Guerra

    0
    2

    Con la manifestazione organizzata lo scorso 3 novembre si sono concluse le cerimonie legate al centenario della Grande Guerra allestite dalla Sezione spezzina dell’Ana. Sabato pomeriggio, presso la sala storica della sede del Gruppo Spezia Centro, Alberto Scaramuccia ha presentato al pubblico il suo libro “Spezia 1918 – Città nella vittoria”. All’incontro ha partecipato Genziana Giacomelli, vice sindaco del comune di Spezia. Successivamente i convenuti si sono trasferiti al monumento ai Caduti, dove è stata deposta una corona in memoria di chi ha donato la propria vita alla Patria (nella foto). In serata il Presidente sezionale Alfredo Ponticelli ha letto il messaggio trasmesso dal Presidente nazionale Sebastiano Favero. Alla cerimonia hanno partecipato il prefetto Antonio Lucio Garufi, il vice sindaco, Genziana Giacomelli, il vescovo della diocesi di Spezia, Sarzana e Brugnato, mons. Luigi Ernesto Palletti, un delegato del Comando Marittimo Nord della Marina Militare, il presidente dell’Associazione Nazionale Bersaglieri, Maurizio Damerini e una folta rappresentanza del Corpo delle infermiere volontarie della Croce Rossa Italiana. L’evento ha di fatto posto termine al piano di attività avviato nel 2009 in previsione di festeggiare l’anniversario dell’unità d’Italia nel 2011 e quello della Prima guerra mondiale nel periodo dal 2015 al 2018. In questi anni si è dato vita al Centro Studi sezionale, si è creato il sito internet con le annesse pagine Facebook e Instagram. La Sezione si è dotata di quegli strumenti oramai indispensabili per comunicare con i soci e con chi è interessato all’opera degli alpini spezzini. Un lavoro decennale che ha posto le basi per lo svolgimento delle future iniziative, che saranno organizzate tramite una rinnovata compagine associativa.