La marcia della pace

    0
    9

    Caro direttore, mi piace leggere le tue risposte perché c’è sempre bisogno, a qualsiasi età, di un confronto e leggendo il titolo de L’Alpino di giugno “Uomini di pace” vorrei esprimere un desiderio che coltivo da quando partecipo alla marcia per la pace Perugia-Assisi; in mezzo a tanta gente e tanti colori, a tante persone che ritengono la pace la cosa più importante mi piacerebbe vedere alpini con il proprio cappello.

    È contraddittorio?

    Massimo Guarenghi Gruppo di Parma, Sezione Parma

    Nulla contro, caro amico. Ma sempre attento che qualcuno non ci arruoli da qualche parte. Con la pace non c’è nulla da perdere, ma qualcuno l’ha capito così bene, che la cavalca per farci l’affare. Ma quella non è roba per gli alpini.