L'alpino Somacal

    0
    68

    Ho letto e riletto il ritratto del soldato Somacal (gennaio 2002): sono rimasto commosso e orgoglioso di appartenere al Corpo degli Alpini poich in quelle figure trascurate, senza troppe cognizioni, che dispongono dell’affetto del loro
    ufficiale che gli si fa amico, pronti all’obbedienza e al compimento del loro dovere, vedo i valori e gli ideali pi belli e sublimi delle nostre tradizioni alpine che affratellano tutti gli alpini in un unico Corpo dove l’ufficiale legame affettuoso
    e maestro sicuro.


    Giovanni Gallio Thiene (VI)


    E dire che concludi la lettera scrivendo che non sei certo di aver espresso appieno i sentimenti che la vicenda di Somacal ti hanno suscitato! Io dico invece che hai scritto parole stupende; meglio: degne dell’amico Somacal e del suo tenente.