Internati

    0
    26

    Anome mio e di altri alpini che hanno fatto onore al nostro Corpo, le giungano i migliori auguri pregandola di ricordare pure noi che ci onoriamo di non aver tradito
    la Patria l’otto settembre 1943, preferendo la deportazione in un lager.


    Angelo Ferrero Alba


    È mio dovere farlo e provvedo in questa sede: lei, in qualità di internato nei campi nazisti, ha il pieno diritto di affermare di aver mantenuto fede al giuramento all’Italia nel periodo più tragico della sua storia.