In breve

    0
    53

    Notizie in breve.

    • Un alpino alla NATO Il sottotenente Stefano Stefanini, classe 1947, 62º corso AUC, nel 1974 è entrato per concorso nella carriera diplomatica. Dopo una serie di incarichi prestigiosi, ultimo dei quali quello di rappresentante permanente d’Italia alle Nazioni Unite a New York, il 9 febbraio è stato nominato Rappresentante permanente (Ambasciatore) alla NATO di Bruxelles. Nella foto è al centro con due commilitoni del 62º corso. Sullo sfondo il monumento all’alpino di Ello (Lecco).
    • La cappella di Zeri Questa cappellina del passo dei due Santi, in località Zum Zeri (Massa Carrara) un tempo rifugio di funaioli e cacciatori, abbandonata da molti anni, è stata restaurata dagli alpini del gruppo di Zeri (sezione di Parma).
    • Da Resia al Brennero Si è concluso il primo giro delle opere (bunker) da Passo Resia al Brennero. Vi hanno partecipato alpini appartenenti ai disciolti btg. Val Chiese e Val Brenta. Dopo aver ripercorso alcune postazioni al Brennero e a Passo Resia, la camminata è proseguita lungo la Val Senales e la Val di Vizze.
    • Un gemellaggio Il gruppo di Sorbolo (sezione di Parma) e il gruppo di Folgaria (sezione di Trento) si sono ritrovati alla baita di Passo Coe, nella zona di Folgaria, per suggellare il gemellaggio avvenuto l’anno prima a Sorbolo. Ora gli alpini parmensi hanno ricambiato la visita.
    • Nuova sede per il gruppo di Mottalciata È stato presentato il progetto della nuova sede del gruppo di Mottalciata della sezione di Biella. Con il lavoro dei volontari saranno ristrutturati i locali già adibiti a magazzini municipali, concessi dall’amministrazione comunale. Gli alpini contano di finire i lavori per novembre, festeggiando così il 50º del gruppo.
    • Onorare i morti aiutando i vivi Il 18 marzo, nella chiesa di San Giuseppe della Pace a Milano, è stata celebrata una messa in suffragio dei Caduti delle Truppe alpine nel secondo conflitto mondiale. Alla messa, accompagnata da un coro alpino, ha partecipato il cappellano del 3º alpini Don Mauro. Il ricavato della questua è stato impiegato a sostegno dell’iniziativa Con il Terzo a Kabul , a supporto delle necessità della locale popolazione.
    • Decennale del terremoto in Umbria Nel decennale del terremoto in Umbria si svolgeranno il 23 giugno e 1º luglio a Scopoli di Foligno alcune manifestazioni che culmineranno con la S. Messa (che verrà trasmessa in diretta su RAI 1 il 1º luglio) celebrata nella chiesa di Scopoli inaugurata dopo un paziente restauro. Sono invitati a partecipare tutti gli alpini che contribuirono alla ricostruzione. Per informazioni telefonare a don Pastori, parroco di Scopoli, tel. 0742/632022 o visitare il sito www.scopoli.it