IMPERIA A Riva Ligure il 21 raduno

    0
    73

    In una suggestiva cornice di penne e tricolori si è svolto il 21º raduno alpino di Riva Ligure. Accompagnato dalla musica e da una splendida giornata di sole, il paese è stato attraversato dallo sfilamento delle penne nere dei gruppi alpini della provincia di Imperia con in testa il presidente sezionale Gianfranco Marini e i gruppi di sezioni limitrofe. Subito dopo l’alzabandiera e gli onori ai Caduti, alla presenza delle autorità locali, del sindaco di Riva Ligure Franco Nuvoloni, e del vice sindaco di Santo Stefano al Mare Elio Di Placido, è avvenuta la consegna di un condizionatore per il circolo ricreativo anziani di Santo Stefano al Mare. Anche quest’anno gli alpini di Riva Ligure, come ha detto il presidente Marini nel suo discorso, hanno lavorato nel silenzio, senza clamori .

    La mattinata ha visto, durante lo sfilamento per le vie del paese, un momento dedicato alla memoria: la deposizione di un cesto di fiori davanti al monumento in ricordo dei donatori di sangue che sono andati avanti . Toccante il discorso del presidente del gruppo donatori di Riva Ligure, Salvatore Amante, il quale ha ricordato che donare sangue è un generoso gesto d’amore . In seguito, Don Angelo Di Lorenzo, parroco di Riva Ligure, ha celebrato messa nella chiesa di S.Maurizio, patrono del paese e del Corpo degli alpini. Alla fine della Messa sono stati premiati i bambini delle scuole elementari di Riva Ligure che hanno partecipato al concorso di disegno con tema alpino. La festa si è conclusa con il pranzo sociale, e l’invito alla prossima manifestazione organizzata dal gruppo: la tradizionale castagnata di novembre.

    Alessandro Drovandi