Il gesto eroico del capitano

    0
    96

    L’11 agosto si è commemorato a Carunchio (Chieti), il gesto eroico di Raffaele Desiata, capitano alpino, che nell’ultimo conflitto si guadagnò la Medaglia d’Argento al Valor Militare per aver soccorso sotto il fuoco nemico il suo capitano ed altri due ufficiali gravemente feriti. Le scarne parole dell’encomio delineano una personalità armata di coraggio al servizio della Patria ed altruismo fecondo nel mettere in salvo i compagni d’arme. A lui è stato dedicato il giardino antistante il monumento agli alpini alla presenza del sindaco D’Isabella, degli alpini di Carunchio e Torrebruna e di tutto il paese in commosso raccoglimento. Ai suoi ideali sono indirizzati i giovani d’oggi affinché li custodiscano e li tramandino.

    Romano Valentini, Carunchio (Chieti)

    All’omaggio di Carunchio, verso Raffaele Desiata, si unisce anche quello di tutto il Corpo Alpino, insieme all’apprezzamento di un Paese che fa memoria dei suoi eroi, per non dimenticare.