I princpi di Platone

    0
    48

    Leggo con interesse il nostro giornale che mi regala momenti di grande nostalgia e grande commozione e mi fa riflettere su questa società così indifferente al singolo individuo e così appiattita da non avere più riferimenti. Vorrei riuscire a ricordare a tutti alcuni princìpi di Platone: La libertà, non la libertà intesa come licenza, sfrenatezza, prepotenza, egoismo che si abbandoni agli eccessi, che toglie libertà agli altri. Accade che chi si dimostra disciplinato venga giudicato come uomo senza carattere, che il padre impaurito tratti i figli come i suoi pari e non è rispettato, che il maestro non osi rimproverare gli scolari e questi si facciano beffe di lui, che i giovani pretendano gli stessi diritti dei vecchi e per non sembrare troppo severi i vecchi li accontentino. In tale clima di libertà non vi è più rispetto per nessuno. La libertà è disciplina, anzi è autodisciplina .

    Gaetano Bovolenta

    La saggezza non conosce l’usura del tempo, quindi dobbiamo amaramente prendere atto che se la società propone modelli privi di freni inibitori, alla ricerca dell’eccesso, arroganti, significa che stiamo perdendo un bene insostituibile: il senso della vita.