I Caduti sul Pasubio

    0
    56

     

    In riferimento all’articolo sul Pasubio apparso in ottobre ritengo doveroso portare profondo rispetto per i Caduti di ambo le parti. Se fosse possibile dar voce a quelle pietre, a quei ciuffi di pini mughi, se fosse possibile dar voce alle ossa di coloro che ancora riposano e che spesso vengono alla luce per pretendere da noi un ricordo, una preghiera, una prece … allora anche il Pasubio avrebbe diritto al suo pellegrinaggio come sull’Ortigara, macina dei pi bei e gloriosi battaglioni alpini.

     

    Giulio Pini Sover (Tn)

     

    Parole toccanti alle quali non necessario aggiungere altro. Tuttavia penso che anche il Pasubio, ad opera del ten. col. Laezza che vi profonde tempo ed energie, e grazie alle sezioni direttamente interessate, sia sempre onorato come montagna sacra alla Patria.