HAMILTON – Una storia incredibile

    0
    64

    Mi chiamo Pasquale e vivo a Hamilton (Canada) dal 1961. Sono l’orgoglioso figlio di Antonio Di Perso, alpino classe 1913 di Brittoli (Pescara). Ricordo che mio padre mi raccontava sempre l’esperienza terribile della guerra, quando da Gorizia partì per l’Albania. Durante una notte di battaglia, il suo superiore morì tra le sue braccia.

     

    Mio padre cercò di fermare l’emorragia togliendosi il giubbino e schiacciandolo forte sulla ferita, ma fu tutto inutile. Gli rimase accanto fino all’alba, poi arrivò l’ordine di mettersi in marcia e siccome il giubbino di mio padre non era più utilizzabile, ne prese uno di un alpino caduto sul campo. Mia madre dopo qualche tempo ricevette una lettera nella quale le comunicavano che mio padre era morto combattendo: avevano trovato il suo giubbino e letto il suo nome.

    Così, devastata dal dolore, predispose il funerale a Brittoli. Passarono altri mesi e ricevemmo a casa una lettera da mio padre: stava bene, era contento e sarebbe tornato al più presto. Vi lascio immaginare lo stupore e la felicità di mia madre! Mi dispiace non ricordare con esattezza date e luoghi, ma porto nel cuore il ricordo vivo di mio padre e dei suoi racconti. Era orgoglioso di essere un alpino e io sono orgoglioso di essere iscritto all’Ana di Hamilton, Canada. Grazie papà!