FRANCIA Mulhouse: il presidente Perona ospite del gruppo alpini

    0
    50

    Il nostro presidente nazionale, con la delegazione dell’ANA che lo ha accompagnato il 9 ottobre a Marcinelle in Belgio per la commemorazione dei Caduti italiani in miniera (servizio nel numero di novembre), sulla via del ritorno ha voluto incontrare gli alpini del gruppo di Mulhouse, ricca città industriale del sud dell’Alsazia nella zona del basso Reno al confine con Germania e Svizzera.

    Accolto dal capo gruppo, Renzo Burelli, e dal presidente del Fogolar Furlan, Oreste D’Agosto, Perona ha visitato lo stand organizzato dal Fogolar nell’ambito della Giornata di ottobre . La presenza italiana e friulana era ben marcata attraverso bandierine e richiami turistici, nonchè, è ovvio, da prodotti gastronomici in aperta e, vincente, gara con quelli francesi. Accoglienza fraterna, coinvolgente: l’alpinità e l’italianità che contraddistinguono questi nostri connazionali è tale da dover essere citata ad esempio; come per tutte le sezioni all’estero, del resto. Il gruppo è entrato nella maggiore età avendo compiuto i diciotto anni e li ha celebrati con i suoi quaranta iscritti.

    Qualche anno fa la sezione di Francia, recependo una proposta del gruppo di Mulhouse, donò un pullmino ai ragazzi invalidi di Tolmezzo. Ma le iniziative del gruppo non si fermano qui: quest’anno esso ha dato un contributo al Centro invalidi della città, perché, come hanno detto Burelli e D’Agosto, gli infelici non hanno nazionalità . Forse è da questo incontro che il nostro presidente ha maturato l’idea di aprire il Libro verde della Solidarietà anche agli aiuti forniti dalle Sezioni e dai gruppi all’estero. Un’idea vincente che amplia l’orizzonte dell’altruismo alpino portandolo a livello mondiale.