Da Giulia ai suoi nonni della Cuneense

    0
    49

    Questa che pubblichiamo è la lettera che Giulia, una bambina di Ponzone (AL), ci ha scritto per ringraziarci del bel voto alla lezione di storia, grazie agli alpini. Abbiamo deciso di pubblicarla così come ci è arrivata, con tutta la sua freschezza e spontaneità. Cara Giulia, siamo noi che ti ringraziamo per quello che hai scritto, per i tuoi sentimenti, per quello che sicuramente diventerai. E mandiamo un forte abbraccio a te e ai tuoi nonni della gloriosa ed eroica Divisione Cuneense.

    Cara direzione de l’Alpino,

    mi chiamo Giulia Assandri e sono la nipote di due artiglieri alpini della divisione Cuneense. Innanzitutto, vi voglio fare i complimenti per il vostro fantastico giornale, pieno di servizi interessanti e di quella simpatia che solo gli alpini sanno trasmettere! Spesso si crede che, noi giovani, siamo disinteressati all’alpinità, ma allora io sono un caso anormale. Grazie a voi alpini, ho saputo rispondere a una domanda di storia e mi sono presa un bel voto. La domanda era: Quali brigate degli alpini erano inviate in Russia?Io ho risposto brillantemente. Vorrei che voi pubblicaste questa lettera per fare un regalo ai miei nonni. Detto ciò, VIVA GLI ALPINI! Cordiali saluti a voi e a tutti gli alpini, Giulia Assandri.