CUNEO – Il faro degli alpini

    0
    29

    Il Gruppo di Canale, guidato dal Capogruppo Domenico Giacone, ha ottenuto dal Comune, nella persona del sindaco Enrico Faccenda, il restauro del faro degli alpini. Canale è una cittadina del Roero, in provincia di Cuneo, al centro di una corona di ridenti colline ricche di vigneti pregiati. Su quella che meglio domina il paese, quarant’anni fa il Gruppo eresse un faro a fianco del santuario mariano amatissimo dai canalesi.

    Dall’alto di un pennone alto ben 18 metri, ruotando a 360 gradi, parte un raggio che non è soltanto un richiamo luminoso: infatti lo scopo dichiarato nel 1980 dal compianto Capogruppo Severino Quaglia e dai suoi collaboratori, in occasione dell’inaugurazione del faro, era e rimane tuttora di “fare in modo che i Caduti alpini, dal luogo sacro alla Madonna di Mombirone, lancino ogni notte un segnale di ferma condanna verso tutte le guerre e un insistente richiamo alla pace”. Dopo il restauro una più splendente luce lancerà a tutti, da parte degli alpini, un rinnovato messaggio di speranza in questo periodo di pandemia.