CANADA – Una giornata alpina

    0
    72

    In una splendida giornata finalmente gli alpini del Gruppo autonomo di Vaughan hanno potuto incontrarsi per il loro pic-nic, che ha permesso a tutti di riabbracciare i propri cari alpini e le loro famiglie (nella foto). Questa lunga sosta di eventi non ha scalfito lo spirito alpino di valori e solidarietà. Oltre alla tradizionale cerimonia della “Stella Alpina”, per commemorare gli alpini “andati avanti”, hanno accolto per il pranzo gli ospiti di Home on the Hill, persone autosufficienti con problemi mentali e hanno fatto delle donazioni all’Aiuto Famiglie Ucraine. Sotto il capannone principale, la cerimonia è iniziata con l’alzabandiera di Canada e Italia.

    Poi il Capogruppo Danilo Cal ha introdotto il legame tra l’alpino, la montagna e la stella alpina e puntualizzato il contenuto della sua poesia La Montagna ti ricorda Alpino, che illustra la vita militare dell’alpino e interpreta i sentimenti della montagna, di gratitudine per l’amore e la fedeltà ricevute, l’amarezza per la scomparsa dell’alpino, e la volontà di ricordarlo con una stella alpina. La poesia è stata letta in italiano da Franco Minatel e in inglese da Bruno Zuccato. Con in sottofondo la canzone Stelutis Alpinis, ha avuto inizio l’emozionante cerimonia durante la quale 12 stelle alpine sono state inserite nel memoriale (pittura raffigurante il sacrario del Monte Grappa) da vedove e figli di alpini “andati avanti”, in testa Olga Pighin, vedova di Renato Pighin, il nostro ultimo caro componente del consiglio “andato avanti” l’anno scorso.

    Sono stati letti i nomi di 62 alpini ricordati nel memoriale, per loro, due bambini, hanno posato un mazzo di stelle alpine. La cerimonia è terminata con la deposizione della corona da parte dei novantenni alpini Renzo Tesolin e Gino De Zotti ed il suono del Silenzio. Finita la cerimonia, il cappellano militare don Vitaliano Papais ha celebrato la Messa. E poi la parte conviviale, il nostro rancio in allegria con il picnic organizzato dall’Associazione Internazionale Trevigiani nel Mondo (Aitm) e per i giovani, vari giochi e una partita a calcio. A supporto delle nostre iniziative dobbiamo ringraziare il complesso musicale The Trio Kings che volontariamente ha eseguito un bellissimo concerto di due ore creando un’atmosfera allegra.

    d.c.