CANADA – A Thunder Bay un pezzo d’Italia

    0
    110

    Una tradizione comune alle Sezioni e ai Gruppi Ana in Italia e all’estero, è quella di erigere un monumento ai Caduti. E così anche il Gruppo autonomo di Thunder Bay ha voluto un monumento in memoria di tutti coloro che si sono sacrificati per la Patria. Un masso di 25 tonnellate donato da Bruno Di Gregorio, sormontato da una grande aquila, simbolo degli alpini, posto sulla proprietà di pertinenza della chiesa di Sant’Antonio a Thunder Bay, Ontario. 

    Sotto l’aquila c’è una placca con dedica in italiano e in inglese ispirata alla canta “Signore delle cime”. Il giorno dell’inaugurazione, dopo la Messa concelebrata dal vescovo Fred Colli e da padre Luigi Filipini, il ritrovo davanti al monumento per la benedizione. Terry Woods ha suonato il Silenzio e Gino Vatri, Presidente della Sezione Canada, ha posato una corona di alloro impreziosita da tante stelle alpine, mentre il coro cantava gli Inni nazionali e il “Signore delle cime”.

    Poi il pranzo in un ristorante locale organizzato da Bruno Di Gregorio. All’inaugurazione del monumento ha partecipato anche un gruppo di alpini del Minnesota, Usa. Gli alpini di Thunder Bay sono orgogliosi di questo importante passo per tenere viva la tradizione italiana e tramandarla alle nuove generazioni. E ringraziano Bruno Di Gregorio e il Gran Sasso Club per l’aiuto.