Bolzano: restituiti 35mila euro

    0
    7

    Non capita tutti i giorni che parte dei soldi pubblici stanziati per una grande manifestazione vengano restituiti e tornino a disposizione della collettività. È successo in occasione dell’ultimo atto ufficiale dell’Adunata nazionale di Bolzano, quando una delegazione del Comitato Organizzatore è stata ricevuta al Consiglio comunale per sancire la conclusione della pratica amministrativa e della convenzione relativa all’evento.

     

    In accordo con l’amministrazione comunale, per l’Adunata del 2012 erano stati stanziati 1,5 milioni di euro che si sono però rivelati troppi rispetto al preventivo e alle spese effettuate: “Abbiamo già rinunciato ad un contributo di 200mila euro – spiega il presidente della sezione di Bolzano Ferdinando Scafariello – e, controllando bene le fatture, siamo riusciti a recuperare altri 35mila euro. La spesa è stata quindi di 1 milione e 265mila euro, a fronte di una ricaduta economica sul territorio di circa 40 milioni”.

    Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco Luigi Spagnolli e da Sandro Repetto, rappresentante del comune in seno al Comitato Organizzatore che ha ribadito come “gli alpini si sono confermati, ancora una volta, un esempio da seguire”. Particolarmente applaudito l’intervento del presidente del Comitato Nino Geronazzo che ha ringraziato Bolzano per quella che “rimarrà un’Adunata storica”.