BIELLA – Aprite le porte!

    0
    20

    In un periodo in cui l’obiettivo principale è sconfiggere la pandemia, soprattutto con lo strumento del vaccino, è diventato importante individuare luoghi sicuri e idonei a svolgere queste operazioni. È quello che hanno pensato i soci del Gruppo di Santhià, quando hanno deciso di offrire la loro sede per ospitare la somministrazione dei vaccini anti-Covid. La proposta del Gruppo, proprietario dell’edificio, è stata subito accolta sia dal sindaco sia dal direttore dell’Asl di competenza che, complimentandosi per la disponibilità e l’efficienza, dopo un attento sopralluogo con il suo staff, ha decretato l’assoluta idoneità.

    La sede sta diventando punto di riferimento, non solo per la cittadina piemontese, ma anche per i Comuni limitrofi, garantendo ben tre postazioni idonee alla somministrazione dei vaccini. Dopo alcuni lavori di ammodernamento, cui hanno dato il loro contributo, con slancio alpino, i soci del Gruppo, i locali sono stati consegnati ai sanitari che a partire dalla seconda metà del mese di marzo li hanno resi totalmente operativi. Anche gli alpini saranno impegnati nei mesi a venire, come volontari, per organizzare ed indirizzare le persone che si presenteranno presso la struttura. Un modo concreto per essere presenti sul territorio e far sentire alla popolazione la presenza degli alpini e il loro spirito.