BELGIO – Marcinelle, 57 anni fa

    0
    71

    In Belgio l’8 agosto ricorre l’anniversario della tragedia mineraria di Marcinelle, in ricordo delle vittime di quel tragico evento del 1956 in cui morirono 262 minatori, di cui 136 italiani. Ogni anno al “Bois du Cazier” la campana “Maria Mater Orphanorum” suona con lentezza 262 colpi che si alternano alla lettura del nome di ciascun minatore deceduto nella tragedia.

     

    Quest’anno lo Stato italiano è stato rappresentato dal presidente della Camera Laura Boldrini, dall’ambasciatore italiano Alfredo Bastianelli e dal console di Charleroi Iva Palmieri. Erano presenti anche numerosi alpini con il vessillo sezionale del Belgio, i gagliardetti, il delegato ai contatti con le sezioni all’estero Ferruccio Minelli in rappresentanza dell’ANA nazionale, e il presidente della sezione Belgio Mario Agnoli. La ricorrenza di Marcinelle, è molto significativa per la comunità italiana in Belgio che, sempre l’8 agosto, celebra “La Giornata Nazionale del Sacrificio del Lavoro Italiano all’Estero” per rendere onore anche a tutti i “morti sul lavoro” e a coloro che hanno perso la vita per malattie professionali.