1+1 = un euro per ricordare, un euro per aiutare

    0
    4

    Raccolta fondi decisa dal CDN per la ristrutturazione del rifugio Ai Caduti dell’Adamello e per opere a favore dei terremotati del Molise.

     

    1+1=un euro per ricordare, un euro per aiutare : è il titolo della raccolta fondi lanciata dal Consiglio Direttivo Nazionale per contribuire al ripristino del rifugio dedicato ai Caduti dell’Adamello , sulla Lobbia Alta, e per opere di solidarietà a favore dei terremotati del Molise. Una iniziativa che si inquadra perfettamente nello spirito della nostra Associazione, Associazione d’arma con scopi solidaristici.
    Dei soccorsi alla popolazione dei paesi del Molise colpiti dal terremoto abbiamo scritto nei numeri precedenti. Ora che l’emergenza può dirsi finita, è tempo di pensare alla ricostruzione. Per questo, fedele al motto Onorare i morti aiutando i vivi , il CDN ha deciso di avviare una sottoscrizione fra tutti i nostri iscritti, per raccogliere fondi. Oltre che per opere di solidarietà, serviranno per contribuire al ripristino del rifugio alla Lobbia Alta sull’Adamello, che è di proprietà dell’omonima Fondazione di cui è socia l’ANA. Un tempo il rifugio era lambito dalla neve. Ora si trova arroccato pericolosamente su uno spuntone della montagna sgretolato dal lento ritiro del ghiacciaio, un fenomeno comune a tutti i ghiacciai dell’arco alpino, conseguenza del mutamento del clima.
    Il costo preventivato per la ristrutturazione e consolidamento del rifugio è stimato intorno ai 4 milioni e mezzo di euro, in parte rilevante garantito dalla Provincia autonoma di Trento. Nelle scorse settimane, a tutti i presidenti di sezione è pervenuta una lettera del direttore generale dell’Associazione Luigi Marca per invitarli, in sintonia con quanto stabilito dal CDN, a sollecitare la raccolta. L’intento è quello di raccogliere almeno un euro più un euro da tutti i nostri iscritti, complessivamente circa 700mila euro. Si tratta di una cifra che, singolarmente, può essere sopportata, anche se viviamo in tempi di ristrettezze e di crisi economica.
    Quanto alle modalità della raccolta, i soldi possono essere versati al capogruppo e da questi, conclusa la raccolta, o consegnati alla segreteria della propria sezione oppure versati sul conto corrente bancario aperto dalla sede nazionale per la circostanza: c/c n. 6100/89 Calamità naturali Associazione Nazionale Alpini, presso la Banca Intesa (Rete Ambroveneto) agenzia 4, via Statuto 18, 20121 Milano codice ABI 03069 codice CAB 09452.4 Causale: Adamello (per la somma raccolta e destinata alla ristrutturazione del rifugio) e causale: Molise, per la somma destinata agli aiuti ai terremotati. In caso di mancata causale, la somma che sarà raccolta senza precisa indicazione nel conto sarà divisa al 50 per cento per le due finalità.
    Siamo sicuri che gli alpini risponderanno ancora una volta a questo appello della Sede nazionale, nello spirito che anima ciascuno di loro, ciascuno di noi.