25.1 C
Milano
mercoledì, 24 Luglio 2024

La Bandiera del 6° Alpini fra orgoglio e applausi

Era uno spettacolo molto atteso, quello del passaggio della Bandiera di guerra del 6° Alpini per le vie della città, appuntamento suggestivo dell’Adunata, secondo solo alla grande sfilata della domenica per partecipazione della gente e spettacolarità. L’Adunata è un insieme di momenti racchiusi nello spirito alpino: l’alzabandiera del venerdì mattina, l’arrivo della bandiera di uno dei reggimenti, la sera; la resa degli onori ai Caduti, l’incontro con gli alpini che vivono lontani dall’Italia… e via via fino alla sfilata e all’ammainabandiera che chiude questo grande incontro. La bandiera del 6° Alpini è uscita dal palazzo Alti Comandi di piazza Diaz preceduta della fanfara della brigata alpina Taurinense, scortata da una compagnia del 6° e una compagnia mista del 2° Trasmissioni e del 24° di manovra di Merano.

Il sindaco Spagnolli: grazie, alpini, grazie concittadini

Sono un Sindaco fortunato: ho potuto vedere nella mia città un’Adunata Nazionale degli Alpini, cercata con caparbietà da pochi visionari, concessa con magnanimità e con qualche perplessità dall’ANA Nazionale e vissuta poi con un entusiasmo indescrivibile da tantissimi.

È stato bello. Davvero

“È stato bello”, così ha commentato la stampa, compresa quella di lingua tedesca: “Wir feiern gemeinsame Werte” (“Festeggiamo valori comuni”). “Alpini, tornate”. Nulla sarà più come prima a Bolzano, che lunedì mattina si è svegliata diversa. Eppure le strade erano pulite, come sempre. Come sempre il traffico scorreva, gli autobus erano puntuali alle fermate. Dell’invasione degli alpini restava solo tanta nostalgia perché la città sembrava vuota. Solo sui prati che costeggiano l’Isarco, il torrente che taglia in due la città, c’era qualche tenda smontata fra masserizie pronte per essere caricate sulle auto. L’erba non mostrava alcun passaggio, non una carta per terra. Traffico di biciclette lungo le piste ciclabili, qualche bolzanino passeggiava sui sentieri, con bambini, carrozzine: come sempre.

“Dobbiamo copiare da voi per superare la crisi”

I rappresentanti delle sezioni all’estero e quelli dell’IFMS, la Federazione internazionale dei soldati di montagna, si sono riuniti sabato mattina all’auditorium Haydn: era uno degli appuntamenti più importanti e molto atteso dagli alpini che vengono all’Adunata da tutte le parti del mondo. Sono giunti dall’Argentina, Australia, Belgio, Brasile, dalla sezione Balcanica-Carpatica-Danubiana, Canada, Cile, Colombia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Lussemburgo, New York, dalla sezione Nordica (Svezia, Norvegia e Danimarca), Sudafrica, Svizzera, Uruguay. Per l’IFMS c’erano il segretario generale della Federazione, lo sloveno gen. Bojan Popgrajc e le delegazioni di Bulgaria, Germania, Francia Slovenia, Spagna e Svizzera.

Lettera del sindaco Spagnolli: “E’ stata una festa della città, in italiano, aperta a...

L'85ª Adunata Nazionale degli Alpini è ormai un ricordo, ma resterà molto a lungo nella memoria di chi ha avuto la fortuna di esserci. L'atmosfera di sana normalità dello stare insieme che si è respirata, non mediata da tutti quei particolari paletti mentali, che definirei etnically correct, che nella nostra città e nella nostra terra siamo abituati ad applicare a gran parte delle nostre azioni, ha consentito a migliaia di Bolzanini e di Altoatesini o Sudtirolesi che dir si voglia (eccolo qui un paletto), insieme con le migliaia di Alpini convenuti, di vivere momenti di serena e gioiosa leggerezza, come è ovvio che sia quando si fa festa.

Cappelli persi e trovati a Bolzano

Anche all'ultima adunata di Bolzano sono stati persi e trovati alcuni cappelli. Di seguito riportiamo la lista che sarà aggiornata regolarmente.

Il presidente Perona: “A Bolzano un’Adunata storica, condivisa da tutti”. Oltre 300.000 per le...

“Quella di Bolzano è stata un’Adunata storica, condivisa da tutti i cittadini, una grande festa popolare in cui hanno trionfato lo spirito di fratellanza amicizia e responsabilità. Grazie ai cittadini di Bolzano e alle istituzioni locali che hanno lavorato con noi per questo straordinario successo”, con queste parole Corrado Perona, presidente dell’Associazione Nazionale Alpini, ha chiuso l’85ª Adunata delle Penne Nere. Oltre 300mila persone sono arrivate nella città altoatesina per assistere alla sfilata degli alpini, durata più di 10 ore.

I messaggi delle autorità agli alpini in occasione dell’Adunata

Il presidente della Camera Gianfranco Fini, il ministro della Difesa Giampaolo Di Paola e il sottosegretario alla Difesa Gianluigi Magri hanno inviato dei messaggi al presidente dell’ANA Corrado Perona in occasione dell’Adunata  a Bolzano.

Adunata 2012 – La sfilata in TV e su internet

Per tutti coloro non potranno essere presenti a Bolzano, quest'anno sarà ancora più facile riuscire seguire in televisione e su internet gli avvenimenti più importanti della Adunata. Ana.it, Rai Tv, e altre 11 televisioni private seguiranno l'Adunata nazionale e, sopratutto domenica, offriranno agli spettatori un'ampia scelta di programmi, trasmettendo chi integralmente chi parzialmente la sfilata.

Piano di mobilità per l’Adunata a Bolzano

In occasione dell'Aduanta è previsto un dettagliato piano per la mobilità che è visibile dal segente link: 

www.adunatabz2012.it/it/viabilita/piano-mobilita

A Bolzano con l’amico a quattro zampe: obbligo di vaccinazione

A tutti gli alpini ed accompagnatori che parteciperanno alla prossima Adunata nazionale a Bolzano, intenzionati a portare al seguito il loro fedele amico a quattro zampe, comunichiamo che nella provincia di Bolzano vige l’obbligo della vaccinazione antirabbica, e quindi tutti i cani che anche provenendo da zone non endemiche arrivano in provincia di Bolzano anche solo per uno o due giorni, devono essere preventivamente vaccinati.

Annullo postale dell’Adunata di Bolzano

L’annullo postale dell'Adunata di Bolzano sarà disponibile sabato 12 e domenica 13 maggio in due gazebo allestiti in piazza Domenicani e all’ingresso meridionale del ponte Talvera. Il cofanetto di cinque cartoline è acquistabile al costo di 6 euro.