Maurizio Pinamonti

0
1097

È nato a Levico Terme (Trento) il 17 aprile 1953, risiede a Calceranica al Lago (Trento), dove dal 1990 al 2005 è stato sindaco. Diplomato geometra ha svolto la sua attività lavorativa come insegnate presso il Centro di formazione professionale Enaip di Arco e Villazzano.

Nel 1974 ha frequentato il 76° corso Auc, con la nomina a sottotenente inviato poi al btg. Pieve di Cadore, 167ª cp. mortai da 120, 7° Alpini. Richiamato nel 1983 a San Candido al 6° rgt. Tridentina, btg.  Bassano, 129ª cp. mortai per la promozione al grado di capitano. Nominato primo capitano nel 2001. È iscritto all’Ana dal 1976. Dal 1976 al 1988 prima segretario, poi Capogruppo di Levico Terme. Fondatore del NuVolA (Nucleo Volontari Alpini) Valsugana e alla guida dello stesso dal 1988 al 1997. Ha partecipato a numerosi interventi di soccorso in aiuto a popolazioni colpite da calamità naturali.

Dal 1986 fa parte del Consiglio sezionale dove ha ricoperto vari incarichi, tra cui vice Presidente dal 2001 al 2010 e poi Presidente dal 2011 al 2020. È responsabile dei lavori di ricostruzione della chiesetta di Santa Zita sull’altopiano di Vezzena. Ha promosso e coordinato i lavori di costruzione della casa sociale a Rovereto Secchia (Modena) edificata, a seguito del terremoto del 2012. Responsabile unico del procedimento per la ricostruzione del Museo Nazionale Storico degli Alpini sul Doss Trento.