Ciao Renato!

0
8

Renato Chiavassa, presidente della Sezione di Saluzzo, è “andato avanti”, aveva 75 anni. Nativo di Ruffia, ma residente a Barge, aveva prestato il servizio di leva prima al Centro Addestramento reclute di Bra per il Car e poi nel battaglione Saluzzo di Borgo San Dalmazzo.

Concluse la naja come attendente del generale Magnani, Medaglia d’Oro al Valor Militare. Figlio di un artigliere alpino che combatté sul fronte greco albanese e che, tornato a baita, fece parte del primo Consiglio direttivo della Sezione di Saluzzo, Renato lavorava nell’impresa di famiglia insieme con i figli Mauro, anche lui alpino e Flavio.

Era alla guida degli alpini della Sezione Saluzzo dal 2009. Un uomo mite, aveva in sé il vero spirito dell’alpinità. Orgoglioso di aver prestato servizio nelle Truppe Alpine, così come fece suo padre prima e suo figlio poi. «Nessuno potrà fare come lui per la Sezione. Ha dato l’anima, ideando nuove iniziative, spesso finanziate generosamente da lui stesso», così lo ha ricordato Oreste Gaboardi, componente del direttivo sezionale.