VENEZIA – Il valore della solidarietà

    0
    77

    Una copia dell’icona della Madonna del Don è arrivata a Sambir, in Ucraina, vicino a Leopoli assieme a un bel carico di beni di prima necessità. È stato il frutto del lavoro del Gruppo di San Stino di Livenza che ha risposto alla richiesta di aiuto dalle comunità ucraine dei nostri territori. Non possiamo dimenticare che quelle terre lontane sono state nel 1943 i luoghi della sofferenza dei nostri padri e dei nostri nonni, molti hanno trovato aiuto e salvezza tra quelle stesse famiglie che ora sono nella tragedia. Testimone di tutto questo è per noi, ancora oggi l’icona della Madonna del Don e il ricordo di quanto evoca.

    Da sempre, unitamente a Mestre, anche il Gruppo di San Stino è fedelissimo testimone della vicenda legata alla Madonna, portata in Italia da padre Crosara che ne diffuse centinaia di copie, compresa quella donata a Papa Francesco nel 2019. Grazie alla immediata collaborazione dei supermercati Maxxi, A&O, Crai, Annone e Visotto, che doverosamente citiamo, in pochi giorni sono stati raccolti 35 quintali di beni di prima necessità che sono stati consegnati alla parrocchia della Beata Vergine di Sambir.

    Ci auguriamo che tutto questo possa alleviare un po’ le sofferenze di quelle famiglie e che, quando tutto sarà finito, speriamo, qualcuno si ricordi che la solidarietà sincera tra la gente semplice è l’unico valore che resta.