VALLECAMONICA 10 anniversario dell'intergruppo Valgrigna

    0
    11

    Due giornate intense, per la celebrazione del 10 anniversario di fondazione dell’intergruppo Valgrigna, a Esine.
    Il borgo ha una Chiesa con affreschi di Pietro da Cemmo e del Romanino, ed contraddistinto dalla Torre dei Federici e dai sei laghetti: curioso fenomeno geologico dovuto allo sprofondamento di una sottile volta alluvionale.
    La celebrazione cominciata sabato sera con l’accoglienza nella sede del gruppo del presidente nazionale Beppe Parazzini, accompagnato dal presidente della sezione Gianni De Giuli e dal segretario Sala. Con loro anche Nardo Caprioli. Nell’occasione stata consegnata una pergamena ai quattro gruppi che compongono l’intergruppo Valgrigna, Bienno, Berzo inferiore, Esine e Prestine. Poi trasferimento al monumento ai Caduti, alzabandiera e passaggio del gagliardetto dal gruppo di Berzo a quello di Esine che lo custodir fino all’anno venturo, quale testimonianza di questa simpatica staffetta alpina. In corteo, nuovo trasferimento alla palestra comunale dove Bortolo Baiocchi, coordinatore del concorso ANA Valgrigna, ha presentato il libro Arte minore della Valle, premiando nel contempo insegnanti e ragazzi delle scuole elementari e medie.
    Il presidente Parazzini ha preso la parola per compiacersi di questa bella iniziativa e per elogiare i quattro gruppi che, unendosi in consorzio, hanno reso pi significativa la manifestazione. Domenica la cerimonia non si discostata dalla tradizione: sfilata, messa, deposizione di una seconda corona ai Caduti e discorsi tra i quali ci piace citare quello del sindaco Costante Galli e quello appassionato, del gi presidente Caprioli che ha parlato dei tragici fatti da lui vissuti in prima persona in Russia.