TRIESTE – Premiato lo studio dell’ambiente

    0
    9

    Nella “Sala Cammarata” dell’Università di Trieste sono state consegnate due borse di studio offerte dalla sezione ANA e dal Rotary Club Trieste. I beneficiari sono stati i due neolaureati Fabio Candotti Carniel, con la tesi “Trapianti di licheni per l’identificazione di una sorgente di mercurio”, e Francesco Femi Marafatto con la tesi “Applicazione della sistematica isotopica del cromo nello studio di acquiferi contaminati da cromo esavalente”.

     

    La borsa di studio del dott. Carniel, consegnata dal prof. Rinaldo Rui, preside della Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali, è intitolata a nove eminenti alpini rotariani “andati avanti” ed è stata offerta dal Rotary Club Trieste (Distretto Rotary 2060).

    Quella del dott. Marafatto è stata offerta dalla sezione di Trieste in memoria dell’alpino Nino Baldi recentemente scomparso, tesoriere e consigliere sezionale, che dedicò la sua vita, la sua energia ed il suo entusiasmo alla nostra Associazione in tante attività, quali la Protezione civile, il coro, le donazioni di sangue, l’assistenza ad anziani e bisognosi, la fiaccola alpina della fraternità, le onoranze ai martiri delle foibe, altro ancora.

    L’istituzione delle Borse di Studio ai neolaureati rientra nello schema di collaborazione, tra la sezione di Trieste e la Facoltà di Scienze Matematiche, fisiche e naturali, che prevede da parte degli alpini triestini l’assistenza a studenti, insegnanti e ricercatori per le loro spedizioni scientifiche in montagna.

    Dario Burresi