SLOVACCHIA – La Legione cecoslovacca

    0
    81

    Si è svolta all’Altare della Patria a Roma, il 23 maggio scorso, la cerimonia in occasione del 105º anniversario della consegna della bandiera della Legione cecoslovacca, presente la Sezione Slovacchia con il vessillo (nella foto). La bandiera fu consegnata da parte dell’allora presidente del Consiglio del Regno d’Italia, Vittorio Emanuele Orlando nelle mani del gen. Milan Rastislav Štefánik.

    Quel giorno, il 24 maggio 1918, l’Italia fu de facto il primo Paese a riconoscere l’esistenza della Cecoslovacchia. Ai legionari sul fronte italiano furono assegnati il cappello alpino e il pugnale degli arditi in riconoscimento del loro valore, e furono poi citati nel bollettino della Vittoria del gen. Diaz.

    La cerimonia, organizzata dall’ambasciatrice Karla Wursterova con il prezioso supporto di Lubica Salvatova, è proseguita poi nei locali dell’ambasciata slovacca, dove erano presenti autorità civili e militari. Tra questi il gen. D. Paulet (capo dell’ufficio per la tutela della cultura e della memoria della Difesa – Onorcaduti), il gen. S.A. Candotti (consigliere per gli affari militari del presidente della Repubblica), il brig. gen. Pavol Tököly (vicecomandante dell’aeronautica militare slovacca) e alcuni rappresentanti dell’Associazione dei generali slovacchi.

    Nell’occasione, il gen. Novotňák, presidente dell’associazione Società di Milan Rastislav Stefanik, ha consegnato dei riconoscimenti a quanti si sono prodigati nel campo della tutela e divulgazione della memoria della storia cecoslovacca e dei fatti storici accaduti che collegano Italia e Slovacchia, a 30 anni dalla nascita di quest’ultima e dei successivi rapporti bilaterali.