SARDEGNA – Il masso di Burcei

    0
    219

    Cerimonia davvero particolare quella alla quale ha partecipato il 4 novembre una rappresentanza di alpini della Sezione Sardegna su invito di Pino Caria, sindaco di Burcei, antico borgo di 3.000 abitanti a 650 metri d’altitudine tra i monti dei Sette Fratelli, a est di Cagliari.

    Accanto al monumento ai Caduti del paese c’è un masso in granito, rinvenuto nelle vicine campagne, su cui è stata scolpita la scritta “Battaglione alpini Monte Albergian – 3ª Compagnia – 1944” con al centro una grande penna con nappina.

    Il masso era stato scolpito tanti anni fa da un alpino del 175° reggimento alpini territoriale mobile, 3ª Compagnia del battaglione “Monte Albergian”, durante i lavori di sistemazione di una strada che porta dal paese al vicino Monte Serpeddì. Molti degli abitanti di Burcei ne ricordavano l’esistenza fino a qualche decennio fa, poi l’oblio. Ironia della sorte fu un incendio a riportare alla luce il masso che era rimasto occultato alla vista per anni, a causa della crescita della vegetazione spontanea.

    Su iniziativa del consigliere Pillai l’amministrazione comunale ha organizzato il recupero e, dopo varie vicissitudini, il masso è stato prelevato e collocato nella piazza principale del paese, accanto al monumento ai Caduti, ricordati nel corso di una Messa celebrata da don Sandro Piludu nella chiesa parrocchiale di Nostra Signora di Monserrato. Gli interventi del sindaco e del presidente della sezione Sardegna Pierluigi Pascolini hanno concluso la solenne celebrazione.