SALUZZO – In aiuto ai terremotati

    0
    8

    Il Gruppo di Barge ha deciso di devolvere un aiuto alle persone più bisognose colpite dal sisma in Centro Italia che ha devastato molte aree residenziali, produttive e di lavoro. Gli alpini si sono messi quindi in contatto con il Presidente della Sezione Abruzzi, Pietro D’Alfonso, che ha segnalato tre famiglie che, a causa sia del terremoto sia delle anomale precipitazioni nevose, avevano subìto danni rilevanti. 

     

    Sono dei pastori e allevatori dell’Appennino marchigiano- abruzzese, uomini semplici, di grande dignità, rimasti con pochissimi mezzi di sussistenza. E costoro, gente di buona volontà e di sentimenti cordiali, hanno espresso il desiderio di conoscere e di sigillare insieme agli alpini un vincolo di amicizia con una calorosa stretta di mano, alla montanara. Ad Ascoli Piceno e a Valle Castellana ad attenderli c’era il Presidente d’Alfonso con gli alpini della zona e i terremotati.

    L’ambiente era carico di entusiasmo e di calore umano e gli alpini hanno preso coscienza da vicino delle enormi difficoltà che questa gente dall’ammirevole coraggio ha dovuto affrontare, prima la terra in subbuglio, poi neve, tanta neve, due metri e settanta ovunque che isolava da ogni contatto con la realtà esterna. Visibile è stata la commozione sul viso di molti, in seguito agli scambi di gagliardetti e alle parole di benvenuto.