Rispettiamo il nostro cappello

    0
    23

    Occorre tornare a sensibilizzare i soci sul nostro cappello. Si tornano a vedere gradi inesistenti, fregi bordati di rosso, medaglie di adunate del passato, cresime recenti e grazie ricevute. Tutte cose che non depongono a nostro favore.

    Mauro Romagnoli Omegna (VB)

    Pubblico la tua lettera augurandomi che i presidenti di sezione intervengano laddove necessario. Tempo fa, nel rispondere sullo stesso argomento al generale Lombardi, vice presidente della sezione del Lussemburgo, sostenni che sul cappello le medaglie delle adunate e i distintivi di reparto sono riconoscimenti di alpinità, dunque accettabili. Il resto è zavorra.