PALMANOVA Nuova sede per il gruppo di San Vito al Torre

    0
    196

    L’intera comunità di San Vito al Torre si è stretta attorno agli alpini del gruppo che hanno inaugurato la nuova sede. Dopo l’alzabandiera presso il parco dei festeggiamenti, c’è stata la Santa Messa che è stata officiata dal vicario arcivescovile monsignor Adelchi Gabas e dal parroco di San Vito al Torre mons. Elio Stafuzza ed accompagnata dal coro Ardito Desio della sezione di Palmanova. Si è poi formato il corteo che, sfilando per le vie del paese accompagnato dalla banda di Crono di Rosazzo, ha raggiunto il monumento ai Caduti per la deposizione della corona e gli onori.

    La sfilata si è conclusa davanti alla sede dove è avvenuto il taglio del nastro e l’inaugurazione dei nuovi locali. Il capogruppo Mauro De Marco ha ripercorso le tappe di questa importante opera, realizzata con l’aiuto non solo dei soci del gruppo, ma anche di molte persone che volontariamente hanno prestato il proprio lavoro e fornito i materiali necessari.

    Un ringraziamento particolare è stato rivolto alla parrocchia ed alla Diocesi di Gorizia, che hanno concesso il terreno sul quale è sorto l’edificio, nonché all’amministrazione comunale, che ha sempre sostenuto ed incoraggiato il progetto. Sono seguiti gli interventi del sindaco Fabrizio De Marco, dell’assessore provinciale Ennio De Corte e del presidente sezionale Luigi Ronutti, che ha ricordato anche l’impegno degli alpini nel vasto campo della Protezione civile.

    Momenti di commozione si sono vissuti quando il capogruppo ha ricordato il socio fondatore e primo capogruppo Erminio Cecchin, andato avanti , senza aver avuto la soddisfazione di vedere la conclusione dei lavori. A suo nome è stata intitolata la sala principale della sede, con una targa ricordo.