MONDOVÌ E BASSANO – Sezioni gemelle

    0
    5

     Il 13 aprile scorso nella sede dell’Ana a Milano è stato firmato il documento ufficiale che sancisce il gemellaggio tra le Sezioni di Bassano del Grappa e Mondovì. Il Presidente nazionale Sebastiano Favero ha voluto presenziare per apporre la propria firma sulle tre copie delle pergamene, accanto a quelle dei Presidenti Giampietro Gazzano di Mondovì e Giuseppe Rugolo di Bassano del Grappa (nella foto insieme al Presidente Favero).

     

    Hanno assistito alla cerimonia due folte delegazioni in rappresentanza dei direttivi delle Sezioni, che in questa occasione si sono incontrate per una rapida rassegna sulle ragioni che hanno condotto a questa decisione e sulla collaborazione che ne scaturirà. Il Presidente Gazzano ha ricordato i primi passi che hanno portato all’evento. Sono nati dalla visita di scolaresche piemontesi a Cima Grappa. Galeotto fu proprio l’entusiasmo dei giovani per quella visita sui luoghi della Grande Guerra.

    Da alpini non si è perso tempo e già a metà gennaio una delegazione bassanese ha raccolto l’invito dei monregalesi in occasione della celebrazione del 74º anniversario della battaglia di Nowo Postolajoka. Nelle fasi interlocutorie pre e post gemellaggio sono maturati i primi accordi concreti che hanno poi portato alla cerimonia ufficiale di Milano.

    Il gemellaggio tra Mondovì e Bassano del Grappa porta con sé una grande riflessione sulla opportunità di collaborazione tra le genti venete e piemontesi. Innanzitutto, come il Presidente Rugolo ha ricordato, ci sono molti alpini della Sezione di Bassano del Grappa che ricordano il periodo trascorso a Mondovì con piacere e nostalgia. Mentre Gazzano e gli alpini monregalesi non possono scordare il grande entusiasmo dimostrato dai ragazzi durante la visita a Cima Grappa.

    Un’occasione importante per comprendere la storia sul campo, per riflettere sui valori trasmessi dagli alpini, scoprendo la bellezza dei luoghi e della montagna. Visi sorridenti e tanto orgoglio per questa unione che si rifletterà positivamente nelle collaborazioni future.