La preghiera dell'Alpino

    0
    43

    Sono artigliere da montagna, classe 1920, gruppo Belluno, 22ª batteria. Ho combattuto sul fronte occidentale, su quello greco e per 13 mesi ho occupato la Jugoslavia. Leggo su L’Alpino di dicembre che qualcuno penserebbe di modificare la Preghiera dell’Alpino. Io leggendo quella preghiera e pensando alla mia vita militare dico che essa mi resta tutta nel cuore. A mio parere non si cambia una virgola.

    Salvatore Golfari Bagnacavallo (RA)

    Sono le parole di un rappresentante del popolo alpino. E poiché vox populi vox Dei, trattandosi di una preghiera, dobbiamo credere che l’ispirazione venga dall’alto?