La forza di Bashkim

    0
    65

    Ho letto con piacere l’editoriale del numero di ottobre, ho conosciuto Bashkim in Italia e poi, quando è ritornato in Albania, ha organizzato un viaggio in cui ho avuto la possibilità di conoscere un paese misconosciuto, descrivendolo con tanto amore e passione che me lo ha fatto apprezzare. 

     

    Mi ha dato inoltre l’occasione di arrivare sui resti del ponte di Perati, dove con gli amici che mi accompagnavano abbiamo posto una targa che unisse nel ricordo le tante penne nere andate avanti in due luoghi così lontani, ma così uniti nel sacrificio. Grazie di avermi fatto ricordare quella esperienza.

    Giovanni Zarpellon Gruppo Enego, Sezione di Bassano del Grappa

    La campagna di Grecia e Albania è, a mio modo di vedere, una epopea degli alpini non ancora sufficientemente messa in luce nella sua drammatica rilevanza. Ho parlato anche al Presidente del bisogno di investire maggiormente sullo studio di quanto è accaduto in quelle terre. E Bashkim, con gli alpini, riesce sempre a far rivivere momenti di grande intensità.