La difesa della Patria

    0
    61

    Amico degli alpini, leggo regolarmente L’Alpino, le lettere con le relative risposte che mettono a confronto il servizio militare con quello civile. I padri della Costituzione scrissero nell’art. 52 che la difesa della Patria è sacro dovere del cittadino . Non credo si riferissero solo al servizio militare. Altrimenti la metà dei cittadini italiani, cioè le donne, non avrebbero difeso un bel nulla. L’Italia deve essere difesa dai terroristi di varia matrice, contro i quali lottano uomini e donne, civili e militari, polizia, carabinieri, magistratura. Oggi difendere la Patria significa proteggere il nostro territorio e l’immenso patrimonio artistico e ambientale. Non si deve negare che i giovani che in passato, per ragioni di coscienza che vanno rispettate anche da chi non le condivide, hanno scelto il servizio civile, abbiano svolto spesso un’attività meritoria per la società italiana.

    Rodolfo Gamberale Roma

    Sull’obiezione di coscienza si possono avere opinioni diverse, meno sull’atteggiamento corretto nell’assolvimento dei propri doveri. La diversità di opinioni nasce da comportamenti di non pochi giovani che hanno approfittato del rilassamento del costume e anche della mancanza di un ruolo ben definito delle Forze Armate per scegliere una scorciatoia, prendendo a pretesto discutibili crisi , e assolvere nel modo più comodo un obbligo sacro . Ora c’è qualcuno, e non può essere diversamente in un Paese votato al perdonismo, che vorrebbe dare un colpo di spugna ad una scelta, per taluni sicuramente importante, contrabbandandola come uno scherzo. L’obiezione di coscienza invece è una cosa seria, tanto seria che il nostro santo patrono, Maurizio, soldato e ufficiale romano, per coerenza alla sua fede cristiana, ha subito il martirio con i suoi commilitoni. Tutto il rispetto quindi agli obiettori e ai tanti giovani che hanno optato per il servizio civile nel rispetto delle norme e convinti di poter dare un migliore contributo alla crescita della società civile con un servizio alternativo a quello militare. Ma quelli non hanno chiesto