Julia, missione compiuta

    0
    44

    Dopo sei mesi di missione la brigata Julia rientra dall’Afghanistan dove ha preso parte all’operazione “Resolute Support” guidando il “Train Advise Assist Command West”, il Comando Nato con base ad Herat, che esprime un nuovo concetto operativo, non più incentrato sulla funzione da combattimento ma basato sul supporto e sull’addestramento delle Forze Armate afgane.

     

    La cerimonia di saluto si è svolta alla caserma Spaccamela di Udine, alla presenza del comandante delle Forze Operative Terrestri, gen. C.A. Alberto Primicerj, del comandante delle Truppe Alpine, gen. C.A. Federico Bonato e del comandante della Julia, gen. B. Michele Risi.

    Numerose le autorità civili, la Medaglia d’oro al Valor Militare Paola Del Din e molti ex comandanti della brigata, il Labaro dell’Ana scortato dal vice Presidente Antonio Munari e dai Consiglieri nazionali Renato Romano, Alfonsino Ercole e Giorgio Sonzogni; accanto a loro i vessilli di tutte le Sezioni Ana del Friuli Venezia Giulia. In Afghanistan la Julia ha ceduto il testimone alla brigata meccanizzata Aosta, guidata dal generale Mauro D’Ubaldo.