Il saluto del sindaco di Catania

    0
    34

    La lettera agli alpini di Umberto Scapagnini.

    Passan le penne nere, tutta una gran festa; belle ragazze perdete la testa. Pensando agli alpini, non so come, mi venuta in mente questa vecchia canzone che, sono certo, tutti in Italia conoscono. Un segno inequivocabile dell’affetto e della stima che il nostro Paese ha nei confronti degli alpini. E quindi anch’io, come sindaco di Catania, posso dire, con gioia ed orgoglio, che le penne nere passeranno lungo le strade della mia citt in occasione della 75 Adunata nazionale.
    Sar un grande onore per la nostra citt ricevere i leggendari alpini, che tante gloriose pagine hanno scritto della storia della nostra Italia e che, sono sicuro, si uniranno ai catanesi nei comuni valori dell’amicizia, della solidariet, della fratellanza e dell’altruismo. Sono sicuro, inoltre, che com’ nello stile dei nostri cittadini, riceverete una calda ed affettuosa accoglienza. Come sfondo non ci saranno le vette alpine ma la nostra Etna che, consentitemelo, non offre un minore spettacolo di maestosit con la sua cima imbiancata di neve anche sotto il sole del Mediterraneo e il suo eterno pennacchio di fumo.
    Un ulteriore motivo di felicit per l’arrivo della Grande Sfilata che Catania sar ancora una volta protagonista di un evento di eccezionale portata ed importanza, per il quale ha lavorato sodo, preparandosi a riceverlo al meglio, curandone i minimi dettagli. La nostra citt, negli ultimi anni ha conosciuto una profonda trasformazione, uno straordinario sviluppo economico e sociale. Il raduno degli alpini ci consente di mostrarlo all’intera nazione e di questo sono grato alle penne nere. Sono ormai lontani per noi i tempi dei tristi primati. La citt si risvegliata dal torpore che l’aveva caratterizzata per troppi anni. Troverete una citt meravigliosa, ricca di storia e di cultura, di sole, di vitalit. Avrete l’occasione di visitare i nostri beni culturali, di ammirare l’eccezionale patrimonio archeologico, secondo per numero di reperti soltanto a quello di Roma. Ma anche di trascorrere momenti di relax tuffandovi nelle acque del nostro splendido mare, o trascorrendo qualche ora sull’Etna, dove resterete affascinati dallo straordinario paesaggio lavico.
    Nel ringraziarvi quindi per aver scelto di venire a Catania, desidero porgervi il pi caloroso benvenuto a nome mio personale e di tutta la popolazione catanese, ed un augurio che possiate trascorrere una delle migliori esperienze che durante i vostri splendidi raduni abbiate vissuto.

    Umberto Scapagnini