Il grazie di Mattarella

    0
    7

    Illustre Presidente Favero, mi riferisco alla 91ª Adunata nazionale degli alpini, cui il signor Presidente della Repubblica ha presenziato lo scorso 13 maggio a Trento, significativa tappa tra i luoghi della memoria della Grande Guerra. L’Adunata di quest’anno ha confermato il forte impatto emotivo che ancora oggi suscitano, tra gli eredi di quei protagonisti che cent’anni or sono si confrontarono in armi tra le vette alpine, le immani sofferenze patite e le gesta eroiche compiute nel corso del Primo conflitto mondiale. La città di Trento, simbolo di riconciliazione, è stata splendida cornice dell’Adunata. Pienamente soddisfatto dei risultati conseguiti, il Capo di Stato Le invia, mio tramite, il Suo vivo apprezzamento per l’eccellente operato del sodalizio da Lei presieduto, che nella celebrazione del 13 maggio scorso ha mostrato, oltre all’indiscussa e consueta professionalità messa in campo per la perfetta riuscita dell’evento, grande passione e forte attaccamento alla storia nazionale e alle tradizioni delle Penne Nere.

    Gen. Roberto Corsini,
    consigliere del Presidente della Repubblica per gli affari militari