Il gen. Caruso al Comfose

    0
    10

    Il generale Ivan Caruso lascia Bolzano per andare a Pisa dove ricoprirà l’incarico di comandante delle Forze speciali dell’Esercito Italiano, il Comfose, che ha il compito di selezionare, formare e addestrare il personale destinato al comparto delle operazioni speciali dell’Esercito e a garantire l’addestramento delle unità alle sue dipendenze, integrandone e uniformandone anche la dottrina. Dipende direttamente dal comando delle Forze operative terrestri, comando operativo dell’Esercito con sede a Roma.

     

    Bolzanino di nascita, il generale Caruso lascia l’Alto Adige dove in passato aveva comandato il btg. Alpini Paracadutisti Monte Cervino e poi, dopo la trasformazione in reggimento, il 4º Alpini dal settembre 2002 al luglio 2007. Ora al comando del Comfose, il cui quartier generale si trova all’interno della caserma Gamerra a Pisa, Caruso guiderà il 9º reggimento d’assalto paracadutisti Col Moschin, il 185º reggimento paracadutisti Rao Folgore, il 4º reggimento alpini paracadutisti e il 28º reggimento Pavia. La crème delle nostre Forze Armate.