GERMANIA – Sulle tracce della storia

    0
    4

    L’esposizione straordinaria Le brulle e fredde montagne della Prima guerra mondiale nel territorio alpino, le truppe di montagna tedesche ed il battaglione dei soldati di montagna del Württemberg che ha avuto luogo nel museo militare di Rastatt è stata la meta di un grosso numero di Riservisti, con le famiglie, nonché del Gruppo di Stoccarda guidato dal Capogruppo Fabio De Pellegrini. A fare gli onori di casa è stato il direttore del museo, Alexander Jordan che ha fatto visitare la residenza del Castello del margravio Ludwig Wilhelm von Baden (1700-1714), soprannominato “Türkenlouis“. È stata una giornata molto piacevole ed interessante per i 57 partecipanti. Interessante anche, soprattutto per gli alpini con la descrizione degli avvenimenti bellici sul Monte Matajur, sulle Dolomiti, sulle rive dell’Isonzo e il ripristino dei battaglioni sciistici tedeschi nel 1918. Nel menzionare il battaglione da montagna del Württemberg (Regione di cui Stoccarda è la capitale), si ricordano le gesta dell’allora condottiero, tenente dei Gebirgsjäger Erwin Rommel, la “Volpe del Deserto” nella Seconda guerra mondiale. Vogliamo anche ricordare che sua moglie, Lucie Maria Mollin, era di Longarone e che dal loro matrimonio nacque Manfred Rommel, che per ben 22 anni occupò il posto di Borgomastro di Stoccarda.

    Fabio De Pellegrini