Diciamo la verità

    0
    6

    Ho letto ora la tua risposta a Sartor sul numero di aprile. Hai detto una cosa chiara e storicamente inequivocabile sul tradimento sì, tradimento no: a tradire fu l’Austria, sia per l’entrata in guerra non concordata contro la Serbia, ma anche per le acquisizioni territoriali avute che dovevano avere una compensazione concordata per l’Italia. 

     

    Chissà se gli imperatori ci avessero lasciato Trento e Trieste in applicazione di un trattato pacifico. Inoltre Conrad (capo di Stato Maggiore) aveva da più di 10 anni piani di guerra contro l’Italia, quelli che poi applicò! Bell’alleato!!! Ma traditori siamo noi, perché tanto la Patria è solo un fastidio per certa gente! Te ne dico un’altra, si legge in giro ogni tanto (esempio Imperial War Museum di Londra) che sul Piave furono i francesi e gli inglesi a salvarci la pelle. Basta menzogne. Leggevo stamattina: morti italiani sul fronte italiano 650.000, morti inglesi 1.000 morti francesi 500. Sul Piave ci salvammo da soli: diciamole queste verità!

    Andrea Gorgoglione

    Grazie per queste tue precisazioni. Comincio a pensare che non ci sono e non ci faccio.