Ciao Presidente, ciao Vittorio

    0
    48

    Vittorio Pellizzer, Presidente della Sezione North Queensland in Australia, è “andato avanti” giovedì 15 ottobre. Lo ricordiamo riportando una lettera che lui stesso aveva scritto al direttore de L’Alpino nel giugno del 2011: «Sono un artigliere classe 1931, giunto alle armi nel gennaio 1953; dopo il Car a Belluno e il corso Radio telegrafisti a Tolmezzo sono stato trasferito alla 22ª batteria, gruppo Belluno fino al congedo il 20 aprile 1954.

     

    Della 22ª sono ancora vivi nel mio cuore tanti bei ricordi della mia lontana gioventù: il campo estivo, il periodo trascorso ai confini della ex Jugoslavia, i corso sciatori e il campo invernale. La 22ª era come una grande famiglia, tutti uniti. Ricordo il comandante, il capitano Bonesi, i tenenti Vianello e Gregorati, i marescialli Boer e Bisicchia, il sergente Fantin e il sergente Parisotto che per punirci ci faceva fare i salti di rana… quante risate di nascosto! Erano tutti bravi ufficiali e sottufficiali, veri maestri di vita.

    Con i loro insegnamenti ci hanno trasformato da quello che eravamo in veri artiglieri da montagna, degni di servire la Patria in quel glorioso Corpo, e in veri uomini capaci di affrontare tutte le avversità della vita.

    Dopo il congedo sono emigrato in Australia, nelle zone rurali del North Queensland fra canne da zucchero e coltivazioni di tabacco. Da oltre 35 anni sono socio di questa Sezione alla quale dedico il mio tempo. Tengo vivo e attivo il faro dell’alpinità in questo angolo del mondo, lontano dalla nostra amata Patria». Grazie Vittorio per quanto hai dato alla famiglia alpina che mai ti dimenticherà.