CANADA Gemellaggio Hamilton Toronto e Salerno

    0
    48

    Verso la fine di giugno 2004, nel cuore del Canada, gli alpini di Hamilton, che in fatto di fantasia hanno pochi concorrenti, hanno organizzato assieme agli alpini di Toronto niente meno che un pic nic, immediatamente tradotto in pinnìche per l’innata insofferenza del nostro meridione verso le consonanti dure, parola che dev’essere comunque interpretata, trattandosi di penne nere, come raduno. Tutto questo per accogliere degnamente il capogruppo di Salerno, Sabatino Landi, in visita ad alcuni parenti.

    La festa che sono riusciti a metter insieme le Famée Furlane (si dirà poi così?), gli alpini e il manipolo salernitano, a detta dei presenti è stata superlativa, riuscendo a mescolare con istintiva immediatezza il furlan stretto, col partenopeo verace, condito da inflessioni dialettali venetolombarde, senza trascurare, per dovere di ospitalità, un’accentuata impronta anglo francofona. A sciogliere le residue difficoltà linguistiche intervenne puntuale la cara, ricca, ineguagliabile cucina dello stivale che, accompagnata da sapienti sponsali enologici, riesce sempre a creare quell’atmosfera gioiosa dell’area mediterranea, per misteriose ragioni della storia sempre restia a superare Alpi e mari.

    Non erano moltissimi i cappelli alpini presenti, ma si sentivano come il sale della terra: pochi ma buoni. Portavano con orgoglio le bandiere dei due Paesi, ascoltavano con devozione la messa celebrata dal cappellano di Toronto, don Vitaliano Papais, sentivano l’orgoglio di essere Italiani e Canadesi, consapevoli che l’amor di Patria e la passione alpina restano nella loro vita beni preziosi. Le due splendide e commoventi giornate vissute in allegria , anche se la nostalgia della terra natia strappa sempre qualche lacrima, si sono concluse con un gemellaggio tra Hamilton Toronto e Salerno. Prossimo appuntamento dunque a Salerno, la città con uno degli specchi di mare più belli del mondo, vigilata da due gioielli di ineguagliabile fascino: Paestum e Amalfi.