ABRUZZI A Carsoli il raduno del 3 raggruppamento

    0
    120
    Raduno del 3º Raggruppamento a Poggio Cinolfo, frazione del comune di Carsoli, con inaugurazione di uno dei più bei monumenti eretti agli alpini (è la foto che compare in copertina di questo numero), opera dello scultore Francesco Marcangeli.
    Un raduno esemplare per l’organizzazione, per il coinvolgimento dei mezzi d’informazione e la massiccia partecipazione. È stato preceduto da una affollata conferenza stampa, con l’intervento di redattori delle testate radiotelevisive e giornalistiche del territorio, tenuta nella sala del Consiglio comunale di Carsoli dal capogruppo di Poggio Cinolfo Domenico Valletta, con i consiglieri sezionali Walter Fasciani e Giorgio Petricca, il sindaco Luciano Lauri e l’assessore al Lavori Pubblici Alberto Prosperi (ad entrambi un particolare plauso e ringraziamento) e lo scultore Francesco Marcangeli, autore dello splendido monumento che sarebbe stato inaugurato il giorno del raduno, posto su un’altura che domina il paese, a mo’ di vedetta . Il pomeriggio della vigilia del raduno, scortato dal vice presidente sezionale vicario Enrico Tabellione Addis, è giunto il vessillo della sezione Abruzzi: è stato accolto con tutti gli onori dal sindaco Lauri, dalla giunta e da centinaia di alpini che in corteo, preceduti dal Complesso bandistico Città di Roviano lo hanno scortato fino alla sede del gruppo. Il giorno dopo, il raduno si è svolto come da dettagliato programma, curato in ogni particolare, a dimostrazione che gli alpini d’Abruzzo senza nulla togliere agli altri non sono davvero secondi a nessuno. C’erano alpini venuti da tutti i gruppi d’Abruzzo e del Lazio, associazioni d’Arma, il presidente sezione Ornello Capannolo con il comandante del caro 9º reggimento Alpini, col. Claudio Berto, il sindaco Lauri con l’assessore Prosperi, i sindaci di tanti comuni vicini. La S. Messa è stata celebrata in Duomo dal parroco don Daniele Mussa. Al termine, scandita dal Trentatré , suonato dalla Fanfara del gruppo alpini di Borbona, è iniziata la sfilata per le strade imbandierate fino al nuovo monumento, scoperto in un mare di applausi.