A Caoria (Trento) tre giorni all’insegna della memoria e della pace

    0
    64

    Dal 14 al 16 giugno 2002, in occasione del restauro del cimitero della Grande Guerra dove riposano soldati italiani e austriaci.

    Sono conclusi i lavori di restauro del cimitero di Caoria, in cui riposano Caduti italiani e austro ungarici della Grande Guerra. E’ una testimonianza del passato che non poteva essere trascurata e lasciata al degrado: la memoria della storia comune, il rispetto per chi, sacrificando la vita, l’ha costruita sono presupposti alla base dell’identit di un popolo.
    Ecco perch gli alpini del gruppo di Caoria, con il capogruppo Luigi Caser e il presidente della sezione di Trento Carlo Margonari, si sono fatti promotori, in collaborazione con la sezione di Feltre, del recupero del cimitero della Grande Guerra che si trova nel territorio del Vanoi. Hanno trovato adesione e aiuto negli amministratori del Comune di Canal San Bovo e della Provincia autonoma di Trento.
    Completamente ristrutturato, riordinate le tombe, il cimitero sar meta di un pellegrinaggio domenica 16 giugno, giornata conclusiva di una tre giorni densa di avvenimenti in onore dei Caduti: soldati italiani e austro ungarici, ma anche cittadini trentini di questa terra che durante la Grande Guerra subirono la deportazione in campi di internamento dai quali, moltissimi, non tornarono pi.
    Alle manifestazioni sono invitate le massime autorit regionali e militari del Trentino e della vicina repubblica austriaca con il console onorario d’Austria Mario Eichta, (figlio di un ex internato politico a Katzenau) che da anni si prodiga per
    riportare alla memoria la tragedia degli internati, collaborando con associazioni d’Arma e le sezioni ANA in particolare.
    Le celebrazioni si apriranno venerd 14 con l’inaugurazione di una lapide che riporta i nomi degli internati di Caoria, la visita al museo della Guerra sul Lagorai e la mostra Arti e mestieri d’una volta, organizzata dagli alpini del gruppo. Seguir l’intitolazione di una strada dedicata al Comune di Mitterndorf (ci sar anche il sindaco di questa cittadina, nel cui territorio c’era un campo di internamento nel 1915 18) e un’altra dedicata al battaglione Feltre. Sabato 15 giugno, doppio programma: ritrovo alle 6,45 in localit rifugio Refavaie e quindi escursione guidata (con veicoli autorizzati) sul monte Cauriol, celebrazione di una S. Messa accompagnata dal coro, onore ai Caduti con picchetto armato del Feltre, quindi ritorno e rancio preso la Malga; oppure: escursione guidata a Cima dei Paradisi, con ritrovo alle 8 al museo della guerra a Caoria e ricongiungimento con il gruppo del Cauriol per pranzo in comune. Concerto dei cori Monte Cauriol e Vanoi di Canal San Bovo. Domenica, alle 9 ritrovo a Caoria, sfilata e incontro italo austriaco al cimitero militare dove sar celebrata una S. Messa seguita dai discorsi ufficiali. Quindi sfilamento preceduto dalla Fanfara della brigata alpina
    Julia, onori ai Caduti, pranzo e, nel pomeriggio, concerto della Fanfara della Julia.