13.3 C
Milano
giovedì, 25 Aprile 2024

BIELLA – Inaugurato il rifugio Alpe Pianetti

Il gruppo di Graglia con a capo Guido Rocchi, grazie ad una convenzione con il Comune, approvata dalla Regione Piemonte, ha ristrutturato sull’alpe Pianetti a 1.328 metri, alla pendici del Mombarone, un vecchio fabbricato compromesso dal tempo e dalle intemperie, praticamente un cumulo di sassi, ricavandone un magnifico rifugio per gli amanti della montagna, gestito da un consigliere della sezione locale. Progettisti e amministrazione comunale hanno fornito un supporto determinante, la manodopera degli alpini ha accelerato i lavori, complessi e impegnativi, compresa la realizzazione di un comodo sentiero di accesso.

GRAN BRETAGNA – La “vecia” compie 85 anni

Per celebrare degnamente l’85º di fondazione, la sezione Gran Bretagna, la più “vecia” Sezione all’estero, ha terminato la realizzazione del monumento all’Alpino nel parco di Villa Scalabrini, alla periferia nord occidentale di Londra, completandolo con un’aquila reale ad ali spiegate fatta venire dall’Italia. Per l’inaugurazione sono arrivati a Londra il presidente nazionale Sebastiano Favero, il consigliere delegato ai contatti con le sezioni all’estero Ferruccio Minelli e i presidenti delle sezioni Svizzera Fabio Brembilla, Nordica Maurizio Basile e Palmanova Luigi Ronutti, che hanno partecipato ad una cena informale presso il Club Italia di Clerkenwell Road a Londra.

Meteomont… e scii sicuro

Con l’arrivo della stagione invernale e della neve caduta in quota, si ripropone il pericolo delle valanghe. Poiché sono migliaia gli sportivi che praticano lo sci alpinismo e le escursioni sulla neve non appare superfluo il consiglio di consultare il bollettino valanghe del Servizio Meteomont, premessa di qualsiasi attività in montagna per evitare rischi.

CIVIDALE – Donato il Tricolore alla scuola

Gli alpini del gruppo Cividale-Centro hanno donato il Tricolore agli alunni del plesso scolastico “Elvira e Amalia Piccoli”. Era stata proprio la direttrice Annamaria Buttazzoni a richiedere la bandiera al capogruppo Antonio Ruocco.

Amici di cappello

Il profumo dolciastro delle ciambelle fritte diffonde un’aria di festa. Nel vicolo affollato un capannello improvvisa, accompagnato dalla fisarmonica, una delle più belle cante… “Dove sei stato mio bel alpino…”. Poco lontano il suono ritmato di una fanfara scandisce il tempo. È l’Adunata, il momento della spensieratezza, della gioia, ma più di tutto di incontri.

VICENZA – A Grisignano tremila penne nere

Erano almeno tremila le penne nere che hanno sfilato per strade e piazze di Grisignano di Zocco in occasione della 48ª adunata sezionale. L’adunata è iniziata il venerdì con la serata dedicata alla tragedia del Vajont, è proseguita sabato con la tradizionale rassegna di cori alpini.

Bagliori di guerra

Erano anni infiammati quelli che per primi si affacciarono al nuovo secolo, il Novecento. Una pace ingannevole legava tra loro le potenze europee. Come un liquido che borbotta in una pentola e ribollendo minaccia di tracimare da un istante all’altro. Uno scenario complesso disegnava una carta europea vincolata da alleanze, patti segreti e promesse illusorie; una divisione in blocchi che come un muro si ergeva su un terreno minato pronto a saltare in aria. La Triplice Alleanza del 1882 univa anche militarmente l’Italia alla Germania e all’Austria-Ungheria.

Alte vie nella Grande Guerra

Inizia la collaborazione con Marco Ferrari, fondatore e direttore di Meridiani Montagne, che ci accompagnerà sui luoghi della prima guerra mondiale di cui si celebra il centenario.

Sulle montagne, gli alpini

Alpini e montagne, ancora una volta. Questo nuovo anno cominciato da appena qualche giorno, si prospetta denso di avvenimenti da narrare. I nostri pellegrinaggi, le cronache di sezioni e gruppi, l’Adunata nazionale e non da ultimo il centenario della Grande Guerra. Sulle pagine che precedono questa mia introduzione, avete letto l’intervista realizzata al direttore e fondatore della rivista Meridiani Montagne, Marco Albino Ferrari. Scrittore, giornalista e alpinista. Scriverà per noi, ci racconterà delle Terre alte. Presenterà le cime, gli itinerari. La sua penna d’appassionato, rigorosa e fluente descriverà l’essenzialità della montagna.

ABRUZZI – A Scanno 80° del Gruppo

Due giornate indimenticabili per le penne nere di Scanno guidate dal capogruppo Giuseppe Notarmuzi che, in occasione del raduno della 5ª Zona, hanno festeggiato l’80° di fondazione del Gruppo e il 50°della consacrazione della chiesetta dedicata alla Madonna degli Alpini. La manifestazione ha avuto inizio sabato con l’alzabandiera, la deposizione di una corona e gli onori ai Caduti di tutte le guerre. Poi Messa alla chiesetta della Madonna degli Alpini e pranzo. Più tardi, in paese, proiezione del film/documentario “1942 Natale in Russia” e in serata musica in piazza.

ULTIMI ARTICOLI

Nuovo sito editoriale

Le spese per la produzione del nostro giornale sono costantemente aumentate. Su 1,5 milioni di euro previsti in bilancio per la nostra rivista, i...