News

Il col. Losavio nuovo comandante del Reggimento Logistico "Julia"


  Argomento: Dalle Truppe Alpine

Lo scorso 24 novembre, presso la Caserma “Cesare Battisti” di Merano, sede del Reggimento Logistico della Brigata Julia si è svolta la cerimonia di cambio del comandante: dopo quasi tre anni e mezzo il colonnello Roberto Cernuzzi ha passato le consegne al colonnello Michele Losavio.

Il Colonnello Cernuzzi, prima dell’inizio della cerimonia ha deposto una corona d’alloro al monumento dei Caduti assieme a Mario Ranzani, papà del Capitano Massimo Ranzani, caduto in Afghanistan. Successivamente nel suo intervento, ha salutato sentitamente i genitori del 1° Caporal Maggiore Alessia Chiaro e del Capitano Massimo Ranzani, deceduti in servizio durante l’assolvimento del proprio dovere. Ha ringraziato tutte le autorità, tra le quali il sindaco del Comune di Merano, Paul Rosch, presente con il Gonfalone, per il sostegno ricevuto durante tutto il periodo di comando. Ha concluso l’indirizzo di saluto rivolgendosi direttamente alle donne e agli uomini del reggimento dicendo loro: “Sin dalla mezzanotte di quel lontano 22 maggio 2014, sono stato onorato ed orgoglioso di essere il vostro Comandante, ben conscio del vostro valore e delle vostre potenzialità. Questi 42 mesi vissuti con voi così intensamente, faranno per sempre parte del mio bagaglio professionale ed umano”.

Il generale Paolo Fabbri, comandante della Brigata “Julia”, nel suo discorso si è complimentato con il Colonnello Cernuzzi per il costante lavoro svolto, in ambito nazionale e internazionale e ha ripercorso le tappe e gli impegni più importanti del suo lungo periodo di comando: le due esercitazioni “Clever Ferret”, assieme ai militari Ungheresi e Sloveni, con la componente Multinational Land Force della Brigata “Julia”, la prima in Slovenia nel 2014 e la seconda in Ungheria nel 2017(appena conclusasi); la partecipazione a “Expo 2015” a Milano e sempre nello stesso anno la missione Resolute Support in Afghanistan; l’Operazione Strade Sicure sul Brennero negli anni 2015, 2016 e 2017; lo scorso anno il Logistico “Julia” ha preso parte all’esercitazione internazionale “Eu Wind” in Friuli; da ricordare le partecipazioni annuali del Plotone del Logistico “Julia” ai Campionati Sciistici delle Truppe Alpine (CaSTA), coronate con uno splendido terzo posto nell’edizione 2017. Attualmente, dal 25 agosto di quest’anno, il Battaglione si trova in Kosovo, nell’ambito della missione Nato “Joint Enterprise”. Gli ha infine augurato ogni migliore fortuna per il proseguimento della carriera militare (lo attende ora la Direzione del 3° Centro Rifornimenti e Mantenimento di Milano). Al Colonnello Losavio, nativo di Bolzano, e proveniente da Roma, dal Comando Interforze per le Operazioni delle Forze Speciali (COFS), dove ha ricoperto l’incarico di Capo Ufficio Logistico, il Generale Fabbri ha rivolto un caloroso bentornato nella famiglia della “Julia”, certo che saprà onorare, con la propria professionalità, tutti gli impegni che lo attendono e le aspettative future riposte in questo splendido reparto.

Numerosi i rappresentanti delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma locali ma anche molte sezioni e gruppi dell’ANA da tutto il Nord Italia, i quali, anche in questa occasione, hanno testimoniato i sentimenti di amicizia e vicinanza agli alpini in armi. Particolarmente apprezzata l’esibizione del Coro di Bolzano “Castel Flavon” durante la lettura delle Preghiere dell’Alpino e dell’Autiere.

La cerimonia alla "Battisti" è stata accompagnata dalle marce militari e dagli inni eseguiti dalla Fanfara della Brigata Alpina "Julia", giunta da Udine, che quest'anno celebra i 50 anni di costituzione. 

La deposizione della corona ai Caduti con il papà del capitano Ranzani.

Gli onori al gen. Fabbri.

Il cambio del comando.

  27/11/2017

Commenti 0

 

2002/2017 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits