25.3 C
Milano
sabato, 24 Agosto, 2019

“Aspettando il Natale con gli alpini”, la Fanfara della Julia in concerto a Gorizia

Sabato 25 novembre, alle ore 20.30, presso il Teatro comunale G. Verdi di Gorizia (in via Garibaldi, 2A) si terrà il concerto della Fanfara della Brigata Alpina Julia in occasione del 50° anniversario di costituzione, con la partecipazione del Coro "Ardito Desio" della Sezione di Palmanova. 

La mostra “Muli e conducenti! Tutti presenti!” a Roma fino al 7 gennaio 2018

Dall’Hic Caffè letterario di Gorizia al Museo Pietro Canonica di Roma. Questo è lo splendido traguardo ottenuto dalla mostra fotografica “Muli e conducenti! Tutti presenti! 1872-1991: il legame tra muli e alpini attraverso 120 anni di storia” curata da Serenella Ferrari e organizzata dall’Associazione “Amici dell’Arte Felice” in collaborazione con l’Associazione Isonzo Gruppo di Ricerca Storica, la sezione ANA di Gorizia, il Centro Ricerche Archeologiche e Storiche del Goriziano e la sede nazionale della LAV in qualità di sponsor etico.

La 61ª “Fiaccola alpina della Fraternità”

Tutti gli anni il 1° novembre si rinnova il sacro rito dell’accensione della Fiaccola Alpina a Timau (Udine). La Fiaccola, dopo la partenza dal paese carnico, sosta nei cimiteri, ai monumenti che ricordano tutti i Caduti di tutte le guerre fino ad arrivare il 4 novembre al “Sacrario dei Centomila” di Redipuglia in occasione della Giornata delle Forze Armate. 

GORIZIA – Immagini di un raduno

È passato quasi un anno da quando a Gorizia si è tenuto il raduno alpini del Triveneto e l’Adunata nazionale della Julia. Una manifestazione voluta tenacemente dalle penne nere della Sezione Ana isontina con in testa il vulcanico Presidente Paolo Verdoliva che ha dimostrato l’amore e la passione capaci di superare dubbi, problemi e stanchezza trascinando un’intera città e il suo territorio in un turbine coinvolgente di alpinità. 

Gorizia: concerto di chiusura del Raduno Triveneto

Il 29 novembre, ore 20.30, al Teatro Comunale Verdi di Gorizia, si terrà il concerto di chiusura del Raduno Triveneto 2016 con la partecipazione dell’Orchestra di Fiati del Conservatorio Jacopo Tomadini di Udine. L’ingresso è libero.

Muli e alpini, mostra e conferenza a Gorizia

Ritorna a Gorizia dal prossimo 9 novembre la mostra fotografica, a cura di Serenella Ferrari, “Muli e conducenti! Tutti presenti! 1872-1991: il legame tra muli e alpini attraverso 120 anni di storia”, allestita presso Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia (in via Carducci, 2). Attraverso otto sezioni divise in venti pannelli, la rassegna ripercorre il lungo cammino tracciato dagli alpini insieme ai loro amati, fedeli e insostituibili muli.

"Muli e conducenti! Tutti presenti!", mostra a Gorizia

A Gorizia dal prossimo 7 maggio sarà possibile visitare la mostra fotografica “Muli e conducenti! Tutti presenti! 1872-1991: il legame tra muli e alpini attraverso 120 anni di storia” allestita presso l’Hic Caffè letterario. Una rassegna che, attraverso otto sezioni divise in venti pannelli, ripercorre il lungo cammino tracciato dagli alpini insieme ai loro amati, fedeli e insostituibili muli. 

GORIZIA – Una scuola intitolata al ten. col. Cuzzi

La collaborazione tra la scuola primaria di largo Isonzo a Monfalcone, il Comune e il Gruppo Ana ha consentito, dopo quasi due anni di trafila burocratica, la realizzazione di un evento unico in tutta la Provincia di Gorizia: l’intitolazione di una scuola pubblica ad un alpino. È stata così valorizzata la figura del ten. col. Amelio Cuzzi, Medaglia di Bronzo al V.M. che, oltre ad essere stato Capogruppo di Monfalcone, collaborò con molte altre associazione locali e fu l’ideatore della “Fiaccola alpina della fraternità”.

Serata benefica con Barisonzi a Cormons

Il 30 aprile, alle ore 20,30, presso il teatro comunale di Cormons è in programma una serata benefica con Luca Barisonzi e Luca Colli, protagonisti di “Toccando il cielo”, l’ascensione alla Capanna Regina Margherita, sul Monte Rosa.

GORIZIA – Sul San Michele

Monte San Michele è una cima situata sulle pendici del Carso goriziano, teatro di numerose battaglie durante la Grande Guerra. È in questo luogo della memoria che è avvenuto il 40º raduno, organizzato dal gruppo di Gradisca d’Isonzo con il patrocinio della sezione di Gorizia e la partecipazione di numerosi Alpini, amici e familiari e delle delegazioni estere della Slovenia, dell’Austria e dell’Ungheria. Presenti, oltre al vessillo della sezione di Gorizia, anche quelli di Novara e Palmanova, oltre a numerosi gagliardetti che hanno fatto ala a quello di Gradisca d’Isonzo.

GORIZIA – Premiati gli studenti

Gli studenti e le scuole vincitrici dei concorsi indetti dalla sezione di Gorizia in occasione del 90°, sono stati premiati all’auditorium comunale di Ronchi dei Legionari. Il concorso, rivolto agli alunni delle scuole di Gorizia, ha interessato le scuole primarie con un saggio artistico sull’argomento “Alpini” e le secondarie di I grado con un saggio letterario dal titolo “Gli alpini dall’Unità d’Italia attraverso il terremoto del Friuli sul fronte della solidarietà, fino alle missioni di pace”. Le scuole secondarie di II grado hanno partecipato con un elaborato fotografico e con un saggio corredato da foto sul tema “Alpini ieri e oggi” (nella foto a fianco la premiazione).

GORIZIA – Novant’anni con la gente

Gli alpini della sezione di Gorizia hanno festeggiato i loro “primi” 90 anni di vita associativa. Lo hanno fatto partendo da lontano, con una serie di mostre, serate, manifestazioni e con una notevole produzione libraria. Prezioso è il libro Alpini a Gorizia, che prende le mosse dalla fondazione del Corpo degli Alpini, dal Museo della Grande Guerra di Gorizia per attraversare la Grande Guerra, la guerra d’Africa e la seconda guerra mondiale. In primo piano la Julia, un tutt’uno con la gente goriziana, e i suoi reggimenti di stanza in città. E poi gli alpini del dopoguerra, fino ai nostri giorni, la Sezione, i Gruppi ed una storica galleria fotografica.

ULTIMI ARTICOLI

E’ Finita! – Terminato il programma dei Campi Scuola della Protezione...

“È Finita!”… Chi non si ricorda quel grido, dal profondo del cuore… Quasi una liberazione, al termine del nostro servizio militare, mentre si varcava, con borse...