30.4 C
Milano
lunedì, 22 Luglio, 2019

Le Truppe Alpine in spettacolare esercitazione alle 5 Torri

Nella suggestiva cornice delle Dolomiti ampezzane, patrimonio dell’UNESCO e museo a cielo aperto della Prima Guerra Mondiale, alla presenza del ministro della Difesa, senatrice Roberta Pinotti, del Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, del Sottocapo di Stato Maggiore dell’Esercito, gen. C.A. Claudio Mora e del Comandante delle Forze Operative Terrestri e Comando Operativo Esercito, gen. C.A. Riccardo Marchiò, si è svolta oggi l’esercitazione “5 Torri 2017”, importante appuntamento addestrativo a livello internazionale.

Il 4 luglio le Truppe Alpine in esercitazione alle 5 Torri

La spettacolare esercitazione estiva delle Truppe Alpine si svolgerà il prossimo 4 luglio alle 5 Torri.
Gli alpini saranno impegnati nell’ascensione su pareti di difficoltà fino all’8° grado, nelle manovre di soccorso con e senza l’ausilio degli elicotteri e in nella simulazione di un’attività di combattimento in montagna. L'esercitazione sarà trasmessa in diretta streaming su https://www.ana.it.

La migliore palestra

In ascensione su ripide pareti di difficoltà fino all’VIII grado, traversate aeree con corde statiche, alternate a tecniche di soccorso con l’ausilio di elicotteri o calando e issando le barelle in roccia. Vedere gli alpini in azione nel loro ambiente naturale è sempre uno spettacolo. E vederli alle Cinque Torri, sulle Dolomiti patrimonio dell’Unesco, è ancora più emozionante. All’esercitazione multinazionale e interforze “Cinque Torri 2016”, organizzata dal Comando Truppe Alpine, hanno partecipato oltre 500 soldati provenienti da 13 nazioni, tra le quali Austria, Germania, Cile, Argentina e alcuni osservatori di Oman, India e Pakistan, candidate a partecipare in una prossima edizione.

Il 7 luglio gli alpini in esercitazione sulle 5 Torri

Il prossimo 7 luglio le 5 Torri saranno scenario di una grande esercitazione militare internazionale e interforze (saranno 15 le nazioni presenti), che vedrà le Truppe Alpine dare dimostrazione delle proprie capacità di saper operare in montagna. L'esercitazione sarà trasmessa in diretta streaming su https://www.ana.it.

Di scena alle Cinque Torri

Oltre 700 militari di 11 Paesi hanno partecipato all’esercitazione alpinistica organizzata dal Comando Truppe Alpine alle “Cinque Torri”, sulle Dolomiti ampezzane, dove cent’anni fa i nostri soldati combatterono in trincea, a oltre 2.200 metri di quota. Dopo tanti anni al Falzarego, gli alpini hanno raccolto una nuova sfida in uno dei luoghi più belli delle nostre montagne, su vie alpinistiche di notevole difficoltà che arrivano fino all’VIII grado della Columbus, sulla Torre Grande. Scopo dell’addestramento è quello di verificare il livello di preparazione tecnico-alpinistica delle Truppe da montagna, non solo in arrampicata, ma anche su arditi passaggi, nel recupero dei feriti e in azioni tattiche in assetto da combattimento, finanche con lo schieramento dell’artiglieria da montagna. Uno dei momenti più spettacolari è stata la traversata aerea tra la Cima Nord e la Sud della Torre Grande: una fune di acciaio tesa tra le due vette e gli alpini in assetto da combattimento, elmetto e fucile, hanno superato il dirupo.

DIRETTA STREAMING ESERCITAZIONE 5 TORRI

Dalle ore 11.

Gli alpini sulla cima Grande di Lavaredo

La cima, che con i suoi 2.999 metri di altezza è la più alta delle famose Tre Cime di Lavaredo, è stata raggiunta dal versante Sud-Est lungo la via “Normale”; giunti in vetta, gli alpini hanno acceso alcuni fumogeni, disegnando nel cielo un suggestivo tricolore. Contemporaneamente gli alpini del 6° reggimento di Brunico sono saliti in vetta al Monte Paterno, percorrendo un emozionante itinerario che ha attraversato le gallerie scavate nel ventre della montagna dai soldati italiani durante il 1° conflitto mondiale per raggiungere la cima al riparo dal tiro. 

Le Truppe Alpine in esercitazione alpinistica alle Cinque Torri

L’esercitazione alpinistica delle Truppe Alpine in programma il prossimo 9 luglio (il 10 in caso di maltempo) si presenta quest’anno con un programma rinnovato. Lasciato il Falzarego, che per tanti anni ha accolto l’evento, si svolgerà alle “Cinque Torri”, sulle Dolomiti orientali, che verranno risalite lungo le diverse vie da cordate di alpini e di soldati di eserciti stranieri (tedeschi, inglesi e svizzeri solo per citarne alcuni), dando vita ad una dimostrazione senza soluzione di continuità delle più moderne tecniche di progressione alpinistiche e di soccorso di infortunati in parete.

MONZA – Il piastrino ritrovato

Nel 2013 due alpini motociclisti, Aldo Bergoglio, capogruppo di Brozolo-Robella (sez. di Torino) e Massimo Rubeo della sezione di Biella, nel 70° dalla Campagna di Russia, decidono di viaggiare, a cavallo delle loro due ruote, ripercorrendo le tappe dell’epopea alpina: Rossosch, Nikolajewka, Nowo Kalitwa. Durante il viaggio incontrano il prof. Morozov che consegna loro un piastrino appartenuto ad un alpino. Al ritorno in Italia inizia la ricerca dei parenti e si scopre ben presto che il proprietario del piastrino è ancora vivo! È l’alpino Giovanni Polli, classe 1920. Durante la Campagna di Russia era con il 9° Alpini, btg. Val Cismon.

Magnifici gli alpini!

Ardimentosi passaggi in parete in assetto tattico, funamboliche traversate aree, simulazioni di attacco in montagna con discesa in corda doppia dall’elicottero. L’esercitazione sulle Torri del Falzarego e al Col del Bos è spettacolare e dà prova delle grandi capacità degli alpini, sia in campo alpinistico sia in quello tattico-militare. “Chi sa vivere, sopravvivere e muoversi in estate e in inverno in ambiente montano - ricorda il comandante delle Truppe alpine gen. Alberto Primicerj - sa, con opportuni accorgimenti e adattamenti, farlo ovunque. Anche perché gli alpini, sia come carattere, sia come spirito di squadra e di Corpo, hanno un addestramento che altri non posseggono”.

Esercitazione “Falzarego”, il 17 luglio

In uno scenario naturale di rara bellezza, nel luogo in cui cent’anni fa furono scritte epiche pagine di storia, il Comando Truppe Alpine organizza l’esercitazione “Falzarego”. L’evento, aperto al pubblico, vedrà gli alpini dare prova delle loro capacità di operare in montagna, alternando simulazioni di combattimento e audaci tecniche di soccorso in parete con e senza l’utilizzo di elicotteri.

ULTIMI ARTICOLI

Le ceneri di Iroso deposte al monumento alpino di Vittorio Veneto

Le ceneri di Iroso, il mulo tanto caro agli alpini morto lo scorso fine aprile, sono state sparse alla base del monumento che sorge...